Walter Valentini

Walter Valentini nasce nel 1928 a Pergola, provincia di Pesaro-Urbino. Tra il 1947 e il 1948 è a Roma e nel 1949 a Milano dove ha come maestri Max Huber, Albe Steiner e Luigi Veronesi.
Nel 1950 lascia la Lombardia per Urbino, dove risiede fino al 1955 e frequenta l’istituto di Belle Arti (Scuola dei Libro). Qui scopre l’arte incisoria e viene in contatto con la cultura rinascimentale di cui la città marchigiana conserva fondamentali testimonianze che lasceranno tracce profonde nella sua futura attività. Valentini si dedica prevalentemente alla ricerca in campo grafico e incisorio, partecipando anche ad alcune rassegne specializzate. Terminati gli studi lascia Urbino per tornare nel 1955 a Milano, dove da allora risiede. Qui svolge attività professionale nel campo della grafica. Quello che lo affascina è l’universo geometrico carico di risonanze che in un primo momento sembrano anche registrare echi della Metafisica dechirichiana.
Nel 1979 l’Università di Boston lo invita ad un seminario nell’ambito di una mostra di artisti italiani “Birth of the work”. Nel 1982 ottiene il primo premio alla Biennale Internazionale di Ibiza e di Listowel. Nel 1984 gli viene assegnato il Grand Prix della X Biennale Internazionale di grafica di Cracovia, che nel 1986 gli organizza una mostra personale antologica a Cracovia e a Torun. Sempre più numerose le mostre personali in gallerie private e musei italiani e stranieri (Boston, Stoccolma, Amburgo, Colonia, New York, Aspen, Tokyo, Monaco, Siegburg, Vienna, Ankara). Tra il 1995 e il 1996 la personale “l’Espace, le temps”, nella Galerie Dionne di Parigi e ancora nel 1996 partecipa alla XXXeme Prix Internazionale d’Arte Contemporanea di Montecarlo (Principato di Monaco) e ottiene il “Prix Gabriel Ollivier”. Nel 1997 è invitato alla LVII edizione della Biennale di Venezia, nella sezione “Unimplosive art” (verso la nuova classicità) e nel 1999 alla Quadriennale di Roma, Palazzo le Esposizioni. Sempre nel 1999 e poi nel 2000 espone all’Istituto Italiano di cultura di Washington e Chicago.

More
artists